C'è la neve, cancellazioni annunciate ma mal digerite nel Veneziano "Servivano treni in più"

Inevitabili disagi nella giornata di giovedì sia per chi si muove sui regionali, sia per chi viaggia sui convogli a lunga percorrenza. Il sistema regge: "Circolato il 70% delle corse"

Non è stata una giornata semplice per chi si è dovuto spostare in treno giovedì, quando tutta la provincia è stata interessata da un'intensa nevicata che ha causato anche incidenti stradali con esito tragico (DETTAGLI). In ottemperanza al piano neve, come ampiamente annunciato nei giorni precedenti, Rfi ha cancellato metà dei treni regionali, convogliando l'afflusso dei pendolari su meno treni. Il traffico in mattinata è andato a rilento accumulando ritardi e registrando anche qualche soppressione.

Situazione mezzi pubblici: treni dimezzati e bus in difficoltà

Ecco com'è la situazione in autostrada e Tangenziale - VIDEO

"Circolato il 70% dei treni"

A giudicare dai pannelli informativi situati nelle stazioni ferrovierie intermedie, perlomeno quelli sulla linea ferroviaria Venezia-Padova, nella prima mattinata le cancellazioni sono state molto numerose, causando una certa arrabbiatura tra i viaggiatori. Peggio è andata per coloro che di solito si muovono sui treni di Sistemi territoriali: la linea Mestre - Adria è stata bloccata per tutto il giorno, come recita un avviso presente sul sito della società. Secondo Rfi, invece, nel corso della giornata avrebbe circolato il 70% dei convogli, rispetto al 50% previsto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ritardi tra Mestre e Venezia

Nel pomeriggio nella stazione tra Mestre e Venezia i ritardi si facevano ancora sentire: il regionale 2721 proveniente da Verona Porta Nuova viaggiava in ritardo di più di un'ora, mentre il regionale 2238 partito da Bologna centrale alle 17.18 era indietro di 26 minuti sulla tabella di marcia. Cancellati in precedenza anche il Venezia-Napoli delle 14.35, mentre, per rimanere in ambito di treni a lunga percorrenza, l'EuroStar FR 9430 delle 12.30 da Napoli Centrale con destinazione il capoluogo lagunare, alle 18 viaggiava con una quarantina di minuti di ritardo. Il regionale diretto a Adria delle 17.41 totalizzava 28 minuti di ritardo, mentre il 2723 con destinazione Verona Porta Nuova aveva accumulato nel tardo pomeriggio fin da subito 22 minuti di ritardo. In precedenza cancellati i convogli da Milano per Venezia delle 17.45 e, in mattinata, delle 7.15. Idem per la direttrice opposta, con due soppressioni.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento