Cronaca

Suicidio a Lerino, la linea dei treni tra Verona e Venezia finisce in tilt

L'investimento mortale pochi minuti dopo le 19 tra Vicenza e Grisignano di Zocco. Ritardi anche di novanta minuti. Istituiti degli autobus sostitutivi

Circolazione ferroviaria nel caos poco dopo le 19 per un investimento mortale di una persona tra le stazioni di Vicenza e di Grisignano di Zocco, all'altezza di Lerino. In provincia di Vicenza. Un uomo si sarebbe buttato sui binari aspettando l'arrivo del convoglio. Pochi dubbi sul fatto che si sia trattato di un suicidio.

Inevitabile che la linea tra Verona e Venezia ne abbia risentito in maniera pesante. I ritardi via via si sono accumulati sempre più, anche per consentire i rilievi dell'autorità giudiziaria. Il treno investitore era il regionale Venezia-Verona. Tra deviazioni, ritardi molto cospicui (anche di novanta minuti, specie per gli Eurostar e le "Frecce") i pendolari si sono dovuti mettere l'anima in pace. Era chiaro fin dall'inizio che per tornare a casa ci si sarebbe dovuti armare di santa pazienza. Istituiti degli autobus sostitutivi tra Vicenza e Padova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio a Lerino, la linea dei treni tra Verona e Venezia finisce in tilt

VeneziaToday è in caricamento