menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il tram torna a Mestre domenica 17 febbraio dopo il "bomba day"

L'Ustif ha finalmente dato il suo nulla osta per la ripresa del servizio di trasporto pubblico. Pmv fino a sabato eseguirà altri test di sicurezza, poi tutto tornerà alla normalità

Riprende a correre proprio nel giorno in cui parte della città si ferma. E' finalmente arrivato il tanto atteso nulla osta per il ritorno del tram a Mestre. Il servizio di traporto ripartirà, infatti, domenica 17 febbraio, non appena le operazioni di disinnesco dei due ordigni bellici sotto la stazione ferroviaria verranno ultimate. Dapprima, quindi, almeno nella zona vicino allo scalo ferroviario, le strade saranno completamente vuote. Poi in città bisognerà fare attenzione al "siluro rosso", che riprenderà a pieno ritmo.

L'autorizzazione è arrivata dai responsabili dell'Ustif (Ufficio speciale trasporti a impianti fissi) dopo alcuni giorni di prove tecniche e su strada. Sia sul mezzo in sé, sia sulle centinaia di giunti sostituiti dopo l'incidente in piazza Barche del 2 ottobre scorso, che decretò lo stop alle corse. Pmv, d'intesa con Actv, che gestisce la rete dei trasporti, ha deciso di effettuare ulteriori test fino a sabato, per fugare ogni dubbio sul funzionamento del tram.

"Ci rendiamo conto del disagio che è stato provocato all’utenza in questi mesi - spiega in una nota Pmv - ma questo dovrà essere uno stimolo ulteriore per il completamento del sistema tranviario fino al centro commerciale Panorama e a piazzale Roma, secondo i tempi programmati". Alla fine il ringraziamento anche ai dirigenti dell'Ustif, il direttore genrale Francesco Monaco e il suo vice Sergio Boldrin: "Hanno sempre dato massima disponibilità e impegno per risolvere le problematiche emerse in questo difficile periodo".

"Sono dispiaciuto – sottolinea l'assessore comunale alla Mobilità Ugo Bergamo - per la sospensione del servizio, durata più di quanto inizialmente previsto, ma allo stesso tempo mi sento in dovere di riaffermare che la sicurezza deve essere anteposta a qualsiasi altra necessità e urgenza".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento