Cronaca Castello / Arsenale

Rivende biglietti Actv a prezzo maggiorato, 45enne denunciato

Truffatore sorpreso martedì pomeriggio all'imbarcadero dell'Arsenale dopo aver venduto per 14 euro un tagliando che ne conteneva solo sette

Periodicamente saltano fuori i truffatori del biglietto Actv. Soprattutto quando si avvicina la bella stagione e la mole di turisti aumenta in centro storico. Martedì, infatti, un 45enne della terraferma è stato sorpreso a cercare di raggirare una coppia di turisti veronesi all'imbarcadero dell'Arsenale.

L'uomo, però, è finito nella rete dei controlli del comando provinciale dei carabinieri, che ha disposto accertamenti proprio per alcune segnalazioni arrivate dai cittadini. Del resto si tratta di una truffa relativamente "semplice", che poggia sull'ignoranza delle tariffe e delle regole da parte di chi non è della città.

Il 45enne, infatti, nel pomeriggio aveva appena piazzato un biglietto a due turisti veronesi vendendoglielo a 14 euro. All'interno però aveva un credito effettivo di 7 euro. A dimostrazione che quello era un giorno di lavoro "intenso" per il truffatore, i militari hanno trovato al termine della perquisizione personale una decina di tagliandi Actv nella sua disponibilità. Alcuni con dei soldi all'interno, altri senza. Tutti validi e di lì a poco rivenduti a qualche malcapitato turista a prezzo maggiorato. Inevitabile per l'uomo una denuncia per truffa aggravata e sostituzione di persona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivende biglietti Actv a prezzo maggiorato, 45enne denunciato

VeneziaToday è in caricamento