menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il robot Da Vinci sempre più versatile: ora opera con successo sui tumori allo stomaco

Ancora passi in avanti alla chirurgia dell'Angelo di Mestre: nelle scorse settimane i primi due complessi interventi su neoplasia allo stomaco. Il robot si conferma uno strumento prezioso

Passi in avanti nella sanità, e ancora una volta il protagonista è il robot operatorio "Da Vinci" dell'ospedale dell'Angelo di Mestre. Che ora interviene anche sul tumore allo stomaco. L’équipe del primario Maurizio Rizzo ha infatti allargato i confini dell’utilizzo della macchina eseguendo con successo, nelle scorse settimane, i primi due complessi interventi su neoplasia allo stomaco: il team è composto dal primario Maurizio Rizzo e dai suoi collaboratori, il dottor Guido Meneghetti e il dottor Fabrizio Cimino. I due pazienti, dimessi nelle scorse settimane, hanno già effettuato i primi controlli con successo.

“Abbiamo operato sullo stomaco – spiega il dottor Rizzo – ampliando la tipologia di interventi, e arrivando a sfruttare in un ambito nuovo le opportunità offerte dall’utilizzo di questa strumentazione di avanguardia, di cui l’ospedale dell’Angelo si è dotata da poco più di un anno. Ora siamo quindi in grado di garantire anche a pazienti affetti da neoplasia allo stomaco, in casi ovviamente selezionati e candidabili a questa modalità chirurgica, tutti i vantaggi che porta con sé l’uso del Robot ‘Da Vinci’: assoluta precisione, minore invasività, minor sanguinamento, tempi di recupero e di riabilitazione ridotti”.

“Tecnologia e professionalità – commenta il direttore dell’Ulss 12 Giuseppe Dal Ben – camminano insieme: all’Angelo è in funzione un ‘robot’ dalle potenzialità notevolissime, e queste potenzialità notevolissime vengono sfruttate appieno perché affidate ad équipe chirurgiche di altissimo livello, come quella del dottor Rizzo. Il traguardo così raggiunto in questi giorni si somma ad un altro importante risultato, certificato dai dati forniti recentemente dal ministero della Salute, da cui risulta che questa nostra chirurgia generale e d’urgenza è il secondo reparto in Veneto per numero di interventi sul colon-retto. Ancora una certificazione di eccellenza, che mette l’ospedale di Mestre ai primi posti tra le strutture, tutte di altissimo livello, della nostra regione”.

Il robot operatorio “Da Vinci” è una risorsa che l’Ulss 12 e l’ospedale di Mestre condividono con le équipe chirurgiche dell’ambito provinciale. Da quando è stato acquistato, nel febbraio 2015, sono giunte all’Angelo per operare con il robot Da Vinci diverse équipe chirurgiche provenienti da tutta la provincia. Tra febbraio 2015 e febbraio 2016 ha eseguito 143 interventi in totale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento