Rodolfo Ivano Bettin di Codevigo cade dal tetto e muore sul colpo a Cona

La tragedia alle 15 in via Zuccona. La vittima, 53enne, stava ripristinando la copertura di un fienili quando è caduto nel vuoto da otto metri di altezza. Inutili i soccorsi del Suem

Un volo che non gli ha lasciato scampo. Da otto metri di altezza. Tragico incidente sul lavoro nel primo pomeriggio, verso le 15. Rodolfo Ivano Bettin, 53enne residente a Codevigo, nel Padovano, si è schiantato a terra dopo che il tetto del fienile che stava sistemando ha ceduto, facendolo cadere nel vuoto.

La vittima, titolare di una ditta edile individuale con sede legale nello stesso comune di residenza, era stata reclutata per questo lavoro da un privato residente in via Zuccona a Cona. L'abitazione del proprietario si trova solo a un numero civico di distanza da dove si è verificato l'incidente. Immediata la richiesta d'aiuto al 118. I sanitari del Suem sono arrivati in elicottero da Padova, ma purtroppo il velivolo ha dovuto fare ritorno senza paziente. Troppo gravi le ferite riportate, il 53enne ha perso la vita sul colpo.

Sul posto per i rilievi i carabinieri di Cavarzere e lo Spisal di Chioggia, i cui ispettori dovranno stabilire se siano state adottate tutte le norme di sicurezza in materia di edilizia. La vittima lascia nel dolore la moglie e i figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento