menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violentata da un suo coinquilino, va in caserma e lo denuncia: arrestato

È successo domenica a Mestre, vittima una 32enne romena. Il violentatore, un suo connazionale 38enne, è stato fermato dalle forze dell'ordine

Violentata brutalmente da un coinquilino. Come riportano i quotidiani locali, lo stupro è avvenuto nella giornata di domenica a Mestre, con una donna romena di 32 anni vittima delle violenze di un suo connazionale, un 38enne amico del fidanzato.

La donna, dopo essere stata violentata, è riuscita a raggiungere a piedi la caserma dei carabinieri in via Miranese, poco distante da casa, per denunciare il suo stupratore. La vittima ha confessato di aver provato a reagire, ma invano, in quanto l'uomo la bloccava con una brutalità tale da non riuscire a divincolarsi. Ha raccontato che urlava per chiedere aiuto, ma più alzava la voce e più lui la picchiava.

Il violentatore, dopo aver sottoposto la donna alle sue voglie, se ne sarebbe andato come nulla fosse, convinto che la ragazza non l'avrebbe mai denunciato alle autorità. Sarebbe infatti rimasto molto colpito quando, rintracciato dai carabinieri del Norm vicino piazza Ferretto, gli sono scattate le manette ai polsi e il fermo di indiziato di delitto, in attesa dell'arresto. Gli agenti sono riusciti ad identificare l'uomo sulla base di una descrizione fornita dalla sua vittima, condotta poi all'ospedale dell'Angelo per essere sottoposta a medicazione ed alle visite che hanno confermato l'avvenuta violenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento