menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abbracci e strette di mano per derubare gli anziani: due 18enni finiscono nei guai

Martedì i carabinieri di Meolo hanno denunciato due ragazze romene, appena maggiorenni. Sono state identificate da due vittime 80enni derubate di orologio e catenina d'oro

Si erano rese responsabili di furti a persone anziane, e dopo un'intensa attività investigativa sono state identificate. Nella giornata di martedì i carabinieri della stazione di Meolo hanno denunciato per il reato di furto con destrezza in concorso due cittadine romene senza fissa dimora, C.C. e N.C.I., entrambe 18enni.

Gli ultimi episodi denunciati che le hanno viste protagoniste risalgono allo scorso 23 giugno. In quelle circostanze avevano derubato due anziani nel centro comunale di Meolo, rispettivamente di 83 e 78 anni. Il bottino, piuttosto cospicuo, consisteva in un orologio e una catenina d'oro, per un valore commerciale complessivo superiore ai 1000 euro. Le vittime, a seguito di un verbale di identificazione, avevano riconosciuto le ladre, due habitué delle rapine ai danni di anziani.

Il modus operandi è sempre lo stesso. Le due ragazze si avvicinano agli anziani con futili pretesti, ed approfittando della loro distrazione riescono a derubarli dei preziosi, sfruttando anche dei comportamenti che dissimulino le loro reali intenzioni, come un abbraccio o una stretta di mano. Una tecnica consolidata, che fa leva sui sentimenti delle persone più anziane, che spesso e volentieri cadono nella truffe, orchestrate ad arte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento