menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Marghera all'Itis Pacinotti, ecco la nuova vita del rotore Enel

Prima "cuore" della centrale, ora oggetto di studio per gli alunni dell'istituto tecnico, che potranno analizzarne la meccanica e il funzionamento termodinamico

Da generatore di energia a promotore di conoscenza: nasce a nuova vita il rotore della turbina della centrale Enel di Marghera. Vero e proprio cuore dell'impianto dove ha funzionato dal 1956 al 1995, questa straordinaria testimonianza della storia industriale veneziana sarà infatti donata all'Istituto Tecnico Pacinotti di Mestre nell'ambito della collaborazione patrocinata dal Lions Club Mestre Host. La consegna avrá luogo venerdì alle 15.30.

Lungo oltre quattro metri e pesante circa dieci tonnellate, il rotore ha richiesto la predisposizione di un supporto specifico. Oltre al rotore Enel donerà ad altri componenti dell'unità di produzione da 35mila watt la cui costruzione prese avvio nel 1951 nell'ambito del Piano Marshall. I macchinari diventeranno materia di studio per gli alunni che avranno così l'occasione unica di analizzare in dettaglio le singole componenti, sia da un punto di vista costruttivo che termodinamico. Enel consolida così la costruttiva relazione con l'Itis Pacinotti con il quale è stato recentemente avviato un innovativo progetto di alternanza scuola-lavoro grazie al quale gli studenti potranno svolgere, anche durante il percorso scolastico, una forte esperienza lavorativa che li condurrà ad un contratto di apprendistato con la società al termine del percorso formativo

foto 2-4-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento