menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba le carte di credito a due coetanee, poi preleva 1300 euro: incastrata dai carabinieri

Fine settimana di controlli per i militari dell'Arma di Caorle. Fermato anche un trio di giovani con un vero e proprio arsenale di oggetti da scasso nascosto in automobile: deferiti

Controlli sul litorale nel fine settimane per i carabinieri di Caorle che hanno deferito in stato di libertà una 51enne di nazionalità moldava, residente in città e sospettata di aver utilizzato indebitamente le carte di credito di due sue coetanee residenti sul litorale. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la donna avrebbe sottratto con destrezza le tessere bancomat di una 50enne e di una 47enne direttamente dalle proprie borse, poi avrebbe eseguito ripetuti prelievi negli sportelli Atm di zona, impossessandosi di circa 1300 euro.

Arsenale da scasso

Sempre i militari dell'Arma caorlotti hanno fermato due giovani di nazionalità romena e uno moldava, i primi due domiciliati a Mestre e l'altro a Spinea, trovati in possesso, a seguito di perquisizione, di un cacciavite, una smerigliatrice portatile, nonché barre filettate con bulloni, tondini in acciaio modificati e varie lame da taglio. Tutto il materiale, che ha fatto presagire l'attività illecita del trio, era nascosto nell'automobile di uno dei giovani, poi deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Pordenone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento