Rubano farmaci dalla clinica e vengono riassunti: bufera su due medici dell'Ulss 12

Nel 2009 erano stati indagati per peculato e ricettazione di medicinali, finendo con l'ammettere la colpa l'anno scorso. Quest'anno stavano per venire confermati come dirigenti di strutture cliniche sensibili

Bufera sull'Ulss 12, dove un caso di peculato e ricettazione di farmaci si è trasformato in un vero e proprio tritacarne dopo che due dei medici accusati e rei confessi si sono visti rinnovare i loro contratti da dirigenti proprio dopo aver pagato per aver sottratto medicine alle loro strutture. A raccontare i dettagli della vicenda è stato il Gazzettino, che ha investigato sui fatti in questione.

MAXI DENUNCIA – La storia, spiega il quotidiano veneziano, inizia nel luglio 2009, quando un blitz dei Nas porta alla denuncia di 23 sanitari, compresi alcuni dirigenti del Serd di via Calabria. Alla fine dello scorso anno il p.m. Incaricato ha chiesto il rinvio a giudizio di 18 dipendenti con l'accusa di peculato e, per alcuni, con l'aggiunta di un'ulteriore capo di imputazione per ricettazione. Le indagini dei Nas avevano infatti portato alla luce la gravissima abitudine di molti sanitari di portarsi a casa i medicinali del centro, andando da flaconi di antiacido a farmaci utilizzati nella cura dei tossicodipendenti. L'Ulss 12 ha quindi avviato un'indagine interna e imposto ai responsabili di pagare per le medicine. Fatto questo la pratica era da considerarsi risolta.

A VOLTE RITORNANO – In una recente delibera, però, l'Ulss ha riconfermato 38 dirigenti ai loro incarichi, e tra i sanitari spiccano i nomi di due dei medici che si erano resi protagonisti proprio dei passati episodi di peculato e ricettazione. A quanto sembra il direttore sanitario, il direttore generale, la direzione amministrativa e quella sociale non si sono accorti di nulla perché tutti appena nominati. I due medici “incriminati” avrebbero quindi continuato a ricoprire ruoli di grande responsabilità nell'area integrazione e nella direzione della clinica del Serd. Ieri l'Ulss 12, su segnalazione del quotidiano il Gazzettino, ha ritirato la delibera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento