rotate-mobile
Cronaca Mira

In manette 4 ladri di rame: recupati 7 quintali, guanti, tenaglie e cacciaviti

I carabinieri di Dolo, in seguito a un'attività di monitoraggio, hanno arrestato un cittadino albanese e tre di origine rumena, sorprendendoli mentre trasportavano cavi e sbarre rubate

Nell'ambito di una specifica operazione di monitoraggio di reati contro il patrimonio, i carabinieri della tenenza di Mira sono riusciti ieri a mettere le manette ai polsi di 4 cittadini dell'Est Europa, B.K., di origine albanese, classe 1981, H.C.G., 24enne, T.C.G., 32enne e B.P.V., 26enne - questi ultimi tutti di origine rumena - dopo averli sorpresi a bordo di una grossa autovettura, intenti a trasportare vari quintali di cavi e sbarre di rame rubati. Le successive indagini hanno accertato che il materiale era stato asportato, nella nottata e nella mattinata precedente, da vari luoghi, tra i quali una ditta della provincia di Vicenza, per un peso complessivo di circa sette quintali. Interamente recuperato, il "bottino" verrà restituito ai legittimi proprietari.

In seguito alle perquisizioni rivolte alla vettura e alle persone, i militari hanno recuperato anche il materiale “da lavoro” utilizzato per il prelievo e la lavorazione dei cavi: guanti, pinze, tenaglie, cacciaviti e sacchi contenenti le guaine in gomma di cavi da cui era già stato estratto il materiale metallico, a testimoniare l'alta perizia dell'attività delittuosa. Sono, per questo motivo, in corso ulteriori accertamenti, in modo da verificare eventuali pregressi reati di stampo simlie posti in essere dalla banda o l'esistenza di una più ampia rete di persone, impiegate professionalmente nella passi criminale.

I quattro si trovano ora in stato di fermo al carcere di Venezia, con l'accusa di ricettazione continuata in concorso, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In manette 4 ladri di rame: recupati 7 quintali, guanti, tenaglie e cacciaviti

VeneziaToday è in caricamento