menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rumori nel cuore della notte, 75enne faccia a faccia con il ladro

Il delinquente era nascosto sotto il tavolo della cucina e per fuggire ha aggredito l'anziano. Non è riuscito a rubare assolutamente nulla

Si è svegliato nel pieno della notte a causa di alcuni rumori e, sceso per controllare, si è trovato davanti un giovane ladro, nascosto sotto un tavolo. Protagonisti di un piccolo parapiglia in via Garibaldi, a San Donà, come riporta il Gazzettino, sono stati un topo d'appartamento e la sua “vittima” non troppo indifesa, un 75enne che ha deciso di lottare con le unghie e con i denti contro il delinquente.

GIÙ IN CUCINA – L'anziano era rientrato in casa intorno alle 23, dopo una serata con gli amici, e prima di addormentarsi aveva chiuso porte e finestre con attenzione, proprio per evitare visite indesiderate. Eppure, intorno alle 3 del mattino, il suo sonno è stato interrotto da alcuni trapestii al piano inferiore. Sceso a controllare, il 75enne ha scoperto uno sconosciuto appallottolato sotto il tavolo da pranzo e gli ha urlato contro; il ladro gli si è avventato subito addosso, forse puntando la sua collanina d'oro, e ne è nata una colluttazione durata alcuni istanti. La feroce zuffa è terminata quando il ladruncolo è riuscito a sfuggire alla presa del combattivo anziano per poi scappare da dove era entrato: una delle finestre del piano di sopra. Preoccupato, il 75enne ha controllato subito se qualcosa era “sparito” ed effettivamente il suo portafogli era stato portato via. Il taccuino è stato però ritrovato poco dopo in giardino: il topo d'appartamento l'ha perso nella fuga, finendo con un bottino completamente inesistente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento