rotate-mobile
Cronaca Tessera

Ryanair e Wizz Air aprono due basi all'aeroporto di Venezia

Le compagnie low cost hanno annunciato i piani per i prossimi mesi, con l'attivazione di numerosi collegamenti con città italiane e all'estero

La compagnia aerea low cost Ryanair ha annunciato una nuova base all'aeroporto Marco Polo di Venezia con l'introduzione di tre Boeing 737 (costo 300 milioni di dollari) e 18 nuove rotte: il totale delle rotte salirà quindi a 24, di cui 16 internazionali e 8 domestiche, per oltre 160 voli settimanali in partenza. L'operazione, spiega la compagnia, migliorerà «significativamente la connettività nazionale e internazionale di Venezia verso 12 paesi europei dall'estate 2022». Inoltre il piano prevede 100 nuovi posti di lavoro diretti. I nuovi collegamenti sono con Comiso, Crotone, Lisbona, Madrid, Marsiglia, Stoccolma, Vienna, Danzica, Cork, Helsinki, Santander, Odessa, Tolosa, Katowice, Norimberga, Minorca, Cagliari e Trapani (le ultime due spostate da Treviso). Confermati quelli già esistenti con Catania, Bari, Napoli, Palermo, Barcellona e Londra Stansted.

Jason McGuinness, direttore commerciale di Ryanair, ha commentato: «Siamo lieti di aprire la nostra nuova base a Venezia con tre aeromobili 737 "Gamechanger", rafforzando ulteriormente la collaborazione con il Gruppo Save. Con il ritorno della fiducia dei consumatori - aggiunge - chiediamo al governo italiano di eliminare per gli aeroporti italiani l’addizionale comunale, che ne sta danneggiando la competitività». «L’attivazione della nuova base - fa notare Camillo Bozzolo, direttore commerciale Aviation Save Group - rafforza la presenza del vettore nel nostro territorio, accelerando la ripresa del traffico avviata ad inizio giugno con l’apertura della base di Treviso».

Wizz Air

Anche Wizz Air ha annunciato oggi l'apertura di una base all'aeroporto Marco Polo, la settima in Italia, con 2 aeromobili Airbus A321neo, 4 nuovi servizi nazionali e 12 destinazioni internazionali verso 9 paesi. L'operazione, secondo Wizz Air, porterà oltre 70 posti di lavoro. I collegamenti saranno con Cagliari, Napoli, Lamezia Terme, Lampedusa, Casablanca, Reykjavik, Mykonos, Santorini, Fuerteventura, Tenerife, Palma di Maiorca, Tallinn, Londra Luton, Tel Aviv, Praga, Sharm el Sheikh; questi si aggiungono ai servizi già operati dalla compagnia verso Catania, Tirana, Chisinau, Skopje, Bucarest, Cluj-Napoca, Iasi, Timisoara, San Pietroburgo e Kyiv Zhulyany. Robert Carey, presidente del gruppo, commenta: «Questo passo rappresenta un’ulteriore pietra miliare per la compagnia e fa crescere il network nazionale e internazionale del Paese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ryanair e Wizz Air aprono due basi all'aeroporto di Venezia

VeneziaToday è in caricamento