Sabbia in eccesso e mareggiate Federconsorzi: "Jesolo va aiutata"

Il presidente Renato Cattai sprona le istituzioni ad intervenire, soprattutto in zona Pineta, visto che Pasqua e la bella stagione sono alle porte

Pasqua si avvicina, la stagione balneare è alle porte, ma mancano ancora importanti lavori per sistemare le spiagge di Jesolo. A sostenerlo è il presidente di Federconsorzi, Renato Cattai, che si fa portavoce delle preoccupazioni degli operatori: “Non è ancora stato avviato l’intervento di ripascimento delle zone maggiormente colpite dalle mareggiate di fine anno, soprattutto a Jesolo Pineta – spiega Cattai -. Siamo a ridosso di Pasqua e di tutta una serie di festività che porteranno a Jesolo una clientela maggiormente affezionata alla zona della Pineta, laddove la mareggiata si è fatta maggiormente sentire. Temiamo che non si intervenga per tempo per il ripristino della situazione. Sappiamo che è stato avviato il percorso burocratico delle autorizzazioni per lo spostamento della sabbia e l’avvio del ripascimento, ma nulla è stato ancora fatto”.

Federconsorzi chiede dunque un’accelerata, anche a costo di modificare l’attuale legge 33. Sempre Federconsorzi fa sapere che la sabbia in eccedenza calcolata grazie alle dune è di 50mila metri cubi, nella sola invernata 2013/2014. “Bisogna aiutare le zone più penalizzate” spiega ancora Cattai.

Federconsorzi sta portando avanti anche una battaglia per ottenere una soluzione definitiva al problema delle mareggiate. “Continuiamo a intervenire con provvedimenti tampone, ma non è più possibile – dichiara il presidente -. Gli eventi atmosferici prima straordinari, ora sono diventati, di fatto, normale amministrazione, per cui necessitano interventi strutturali a mare che portino ad una soluzione definitiva. Non c’è più tempo per attendere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La stessa Federconsorzi ha elaborato il sistema delle dune di sabbia a protezione dell’arenile. “Il sistema ha funzionato. Per cui di certo questo che era un esperimento, sarà ripetuto anche nel prossimo autunno-inverno. Al momento – conclude Cattai – la priorità è quella di ripristinare la spiaggia prima dell’inizio della stagione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Ferito si rifugia negli uffici di una ditta e perde sangue ovunque. La polizia lo salva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento