"Si gioca alle slot anche negli orari vietati": arriva la chiusura per una sala a Fiesso

Il provvedimento è stato notificato al titolare venerdì sera da parte dei carabinieri. Dopo ripetute multe per il mancato rispetto dell'ordinanza comunale, è arrivato il pugno duro

Venerdì sera, nel territorio di Fiesso d’Artico, i carabinieri della stazione di Stra hanno dato esecuzione al provvedimento del questore di Venezia con cui è stata disposta la sospensione per sette giorni di un’attività bar-sala slot condotta da un 48enne cinese. "Nel corso di numerosi controlli eseguiti dai militari è stato documentato come l’esercente, dopo l’orario di chiusura, continuasse a consentire l’esercizio del gioco attraverso le slot machine", dichiarano in una nota i carabinieri.

In sette occasioni le forze dell'ordine hanno comminato al titolare la sanzione amministrativa di 166,66 euro per la violazione dell'ordinanza del Comune della Riviera del Brenta avendo riscontrato la presenza, all’interno del locale, di persone dedite al gioco al di fuori degli orari previsti. "In una circostanza, in particolare, un avventore è stato sorpreso nell’atto di giocare alle slot persino durante l’orario di chiusura dell’attività", concludono i carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Grosso giro di prostituzione in due locali: prestazioni fino a 1500 euro a notte, 5 persone in arresto

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • Schianto contro un muretto in cemento, perde la vita

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

Torna su
VeneziaToday è in caricamento