rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca

Salah arrestato a Bruxelles, Alberto Solesin: "Sono contento, preso un criminale"

Il padre di Valeria, uccisa durante gli attacchi al Bataclan di Parigi, sottolinea come la famiglia abbia sempre cercato di mantenere distacco: "Ma sono felice sia stato bloccato"

I fatti di Bruxelles si collegano inevitabilmente a Venezia. Perché Salah Abdeslam durante gli attacchi terroristici di Parigi, assieme ai suoi compagni di jihad, fu uno di coloro che fecero irruzione al Bataclan, dove trovò la morte la giovane Valeria Solesin, 28 anni.

Per questo motivo c'è un'abitazione a San Marcuola dove il blitz di venerdì pomeriggio nel quartiere di Molenbeek a Bruxelles, che ha portato alla cattura del terrorista ricercato da mezzo mondo (anche dall'Isis), è stato seguito con un'attenzione tutta particolare: "Sono contento che sia stato assicurato alla giustizia un criminale", ha dichiarato Alberto Solesin, padre di Valeria. L'uomo ha poi ricordato che la famiglia ha mantenuto sempre un distacco dalla vicenda in sé, osservando tuttavia che è stata fermata "una persona con una funzione rilevante in un accadimento di estrema gravità. Sono felice che sia stato preso".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salah arrestato a Bruxelles, Alberto Solesin: "Sono contento, preso un criminale"

VeneziaToday è in caricamento