rotate-mobile
Cronaca

Salasso pedaggi, il governo chiede sconti del 20% per i pendolari

Lo ha annunciato il ministro Maurizio Lupi, che mercoledì a Roma ha incontrato le società di gestione autostradali: "Risposta entro breve"

"Alle concessionarie autostradali il governo ha chiesto fortemente di istituire a partire da febbraio delle agevolazioni per i pendolari". Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi al termine dell'incontro con le concessionarie, dalle quali ha detto di attendere una risposta e proposta tra lunedì e martedì. Le agevolazioni chieste, ha spiegato il ministro al termine dell'incontro, prevedono uno sconto massimo del 20% per il pendolare che in un mese effettua 40 viaggi tra andata e ritorno, e una progressività nelle riduzioni del prezzo per frequenze inferiori; la distanza minima di percorrenza per poter godere delle agevolazioni è di 50 chilometri.

"Ho visto una disponibilità e positività nel dialogo" da parte del sistema autostradale ha spiegato Lupi, sottolineando che "i tempi devono essere molto rapidi, queste agevolazioni, laddove ci fosse una risposta positiva, devono entrare in vigore da inizio febbraio".

Al tavolo è stata individuata un'altra categoria che, insieme ai pendolari, ha "maggiormente risentito dell'impatto degli aumenti tariffari", ha detto il ministro, indicando gli autotrasportatori: "per loro il dialogo con le concessionarie verrà portato avanti dal sottosegretario ai Trasporti Rocco Girlanda ed è già iniziato", ha concluso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salasso pedaggi, il governo chiede sconti del 20% per i pendolari

VeneziaToday è in caricamento