menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra poco scattano i saldi, parte anche nel 2017 la campagna "fotografa il tuo acquisto"

Si tratta di un'iniziativa di Adico per smascherare eventuali truffe durante il periodo di sconti. Messo a punto il consueto vademecum per evitare fregature durante lo shopping

A pochi giorni dall'inizio dei saldi invernali 2017, che partiranno giovedì prossimo, Adico rilancia la campagna "Fotografa il tuo acquisto". "Chi avesse intenzione di acquistare la prossima settimana qualcosa in saldo, si armi di macchina fotografica (o più semplicemente di telefono cellulare) per immortalare il vestito, il paio di scarpe o l’articolo desiderato, inquadrando bene il prezzo - si legge in una nota dell'associazione mestrina a tutela dei consumatori - Poi torni nello stesso negozio a saldi iniziati e con una seconda foto potrà dimostrare e verificare la bontà, e la veridicità, dello sconto applicato. In caso di incongruenze, l'invito è quello di inviarci le foto a info@associazionedifesaconsumatori.it specificando nell'oggetto 'campagna fotografa il tuo acquisto'". 

Lo scopo della campagna è di far prendere coscienza dei propri diritti agli acquirenti e salvaguardare un potere d’acquisto già messo duramente alla prova dalla crisi economica, evitando che le svendite, da atteso momento di respiro per commercianti e famiglie, si trasformino invece in strumento ai danni dei consumatori. In attesa di capire come andrà questo lungo periodo di sconti codificati per legge, l'associazione ha messo a punto il consueto vedemecum per evitare brutte sorprese: in primis non farsi prendere dalla frenesia del voler comprare a tutti i costi, poi fare sempre un giro di perlustrazione per essere sicuri di non comprare resti di magazzino, confrontare sul cartellino il prezzo vecchio con quello ribassato, verificare scrupolosamente le taglie riportate in etichetta ed eventuali difetti. 

Dopodiche, nel caso di capi di abbigliamento, provare sempre l’articolo ricordando che i prezzi esposti vincolano il venditore che in cassa non può applicare sconti diversi da quelli dichiarati. Il negoziante convenzionato con una carta di credito è tenuto ad accettarla sempre anche in periodo di saldi. Accertarsi sempre che il prodotto esposto in vetrina e quello offerto in negozio coincidano. Diffidare degli sconti superiori al 60% e, naturalmente, non superare il budget che ci si era imposti. Per evitare ripensamenti una volta tornati a casa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento