menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente collegamento acqueo, il padiglione Expo resta isolato

Per Alilaguna il progetto di una navetta fra il centro storico e Marghera non è conveniente, salta definitivamente. "Importante occasione persa"

Salta il collegamento. Quando tutto sembrava deciso, e a tre settimane dall'inaugurazione di Expo, il progetto per un motoscafo tra il centro storico e il padiglione di Marghera affonda definitivamente. Lasciando l'amaro in bocca a molti, specialmente ad amministratori di Vega ed Expo Venice che più volte avevano spinto perché si trovasse una soluzione. Ora, come riporta il Gazzettino, per raggiungere il padiglione restano solo automobile e treno.

La retromarcia è della società Alilaguna, che una volta fatti i conti avrebbe stabilito che un collegamento di questo genere non sarebbe stato conveniente. Restavano però esclusi fin da principio i mezzi dell'Actv, troppo grandi per passare al di sotto del ponte di via della Libertà lungo il percorso che era stato imposto dall'autorità portuale.

Uno smacco, considerato che l'esposizione a Venezia è dedicata all'acqua (il padiglione si chiama Acquae) e renderlo raggiungibile via laguna sembrava la cosa più logica Ma anche un'importante occasione persa per Venezia, perché creare un collegamento stabile avrebbe permesso di far fermare i pullman turistici ai Pili e far proseguire i visitatori in barca fino al centro storico, decongestionando piazzale Roma dal traffico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento