Festa della Salute: limiti e contingentamenti, niente ponte votivo e messa in streaming

Disposizioni riadattate all'emergenza per le celebrazioni del 21 novembre. Cerimonie diffuse e pellegrinaggio ridotto. Non più di 215 persone in basilica, 150 nella rotonda maggiore

Festa della madonna della Salute, archivio

Festa della Madonna della Salute il 21 novembre a Venezia: celebrazioni diffuse sul territorio, salta il ponte votivo e il pellegrinaggio potrà essere fatto nella chiesa più vicina alla propria abitazione. Si adattano all'emergenza sanitaria le nuove disposizioni del Comune di Venezia e del Patriarcato, rispetto a quelle diffuse il 6 novembre scorso, per fare in modo che la festività possa essere vissuta nel pieno rispetto delle esigenze di sicurezza.

Dal 19 al 22 novembre saranno regolamentati i flussi verso la basilica della Salute, con limitazioni e contingentamenti; non verrà effettuato il tradizionale mercatino per le candele votive e i dolciumi. L’accesso a punta della Salute avverrà con forti limitazioni e l'attento conteggio delle persone per rispettare rigorosamente le norme sul distanziamento sociale previsto dalle vigenti disposizioni statali e regionali. All’interno della basilica della Salute potranno essere presenti contemporaneamente non più di 215 persone, in assenza di celebrazioni eucaristiche. Durante le messe il numero dei fedeli sarà limitato a 150 all’interno della cosiddetta “rotonda maggiore” e a 65 nella rotonda minore per partecipare alle funzioni liturgiche.

Non sarà possibile accendere autonomamente le candele votive, ma potranno invece essere deposte nei cesti predisposti come dono votivo che diventerà un’opera di carità a sostegno alle famiglie in difficoltà economica. La messa che il patriarca di Venezia presiederà il 21 novembre sarà trasmessa in diretta televisiva e le altre celebrazioni saranno trasmesse attraverso le modalità streaming pubblicizzate. Saranno possibili ulteriori variazioni del programma ufficiale che è costantemente consultabile all’indirizzo https://basilicasalutevenezia.it/pellegrinaggio-annuale. Con ordinanza del comandante della polizia locale verranno istituiti sensi unici in tutta l’area attigua alla basilica della Salute per regolare i flussi e contingentare gli accessi da giovedì 19 a domenica 22 novembre. Attraverso le parrocchie, le cappelle, i capitelli, i luoghi di ricovero e le famiglie si pregherà la Madonna e si celebrerà la messa il 21 novembre e i giorni vicini. Il patriarca ha chiesto a papa Francesco, attraverso la penitenziaria apostolica, che l’indulgenza plenaria speciale venga concessa per i giorni della festa della Salute (19-22 novembre), lucrabile in tutti i luoghi di culto del patriarcato.

Il momento centrale della festa sarà la messa che il patriarca Francesco Moraglia presiederà il 21 novembre alle 11 nella basilica della Salute con la presenza delle autorità pubbliche e una piccola rappresentanza di fedeli delle parrocchie della città lagunare. La celebrazione sarà trasmessa in diretta televisiva su Antenna 3 e il profilo Facebook di Gente Veneta. Al termine della liturgia il patriarca reciterà la preghiera dell’Angelus rinnovando la consacrazione della città alla Madonna e impartendo la benedizione papale, mentre suoneranno a distesa tutte le campane delle chiese del Patriarcato. La Festa della Salute sarà celebrata in maniera diffusa e capillare. Il 21 novembre la basilica rimarrà aperta dalle 6 alle 21. Una speciale immagine dell’icona della Madonna sarà esposta sul portone centrale per abbracciare simbolicamente tutti i territori segnati oggi, come quattro secoli fa, dalla pandemia. Una terza messa, infine, sarà celebrata alle 19.30 con la sola presenza di alcuni fedeli. Nei giorni precedenti e successivi il 21 novembre l’accesso alla basilica sarà limitato e comunque regolamentato. Si raccomanda, pertanto, ai fedeli, per quanto possibile, di recarsi per il pellegrinaggio nella chiesa più vicina alla propria abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento