Cronaca

Vede i bambini in difficoltà in acqua, si tuffa e li porta in salvo

È successo domenica mattina a Sottomarina. A intervenire è stato un ventiquattrenne marocchino

Si è accorto per primo del potenziale pericolo e si è subito tuffato in acqua: così Morad Lafsahi, 24enne di origine marocchina, è intervenuto in salvataggio di due bambini in difficoltà nel mare di Sottomarina, riuscendo a portarli a riva sani e salvi.

L'episodio è avvenuto nella tarda mattinata di domenica, con la spiaggia affollata di gente alle prese con i primi tuffi della stagione. Lafsahi si trovava lì per caso: «Stavo passeggiando in spiaggia - racconta - all'altezza dell'arenile Cayo Blanco ho visto i due bambini in lontananza che mi sono sembrati in difficoltà. Gridavano, ho capito che non stavano giocando. Così mi sono mosso subito, mi sono tuffato e li ho raggiunti a nuoto. Stavano annaspando, ho notato che in quel punto c'era una buca e loro non toccavano. Ho preso la bambina in spalla e il bambino con un braccio».

I bagnanti hanno visto l'uomo mentre, a fatica, riusciva a guadagnare la riva trascinando con sé i due bambini. Sulla spiaggia c'erano anche i genitori. Una volta appurato che i bambini stavano bene, hanno ringraziato il 24enne. Lui ha commentato: «Non voglio ricompense, ho fatto quello che dovevo fare. La mia unica necessità, al momento, è quella di un lavoro. Fino a pochi giorni fa avevo un impiego al mercato ortofrutticolo, ma da fine maggio sono stato lasciato a casa».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vede i bambini in difficoltà in acqua, si tuffa e li porta in salvo

VeneziaToday è in caricamento