menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pericolo in mare, interventi decisivi in extremis: tre salvataggi in spiaggia a Jesolo

Tre persone sono state tratte in salvo a pochi minuti l'una dall'altra: a precipitarsi in loro aiuto, giovedì mattina, i bagnini di Jesolo Turismo e il personale sanitario sul litorale

L'attività del personale di salvataggio sulle spiagge si fa sempre più intensa. Fortunatamente il bilancio di giovedì è positivo, perché grazie agli interventi sono state salvate ben tre vite umane sul litorale di Jesolo. Il primo caso è avvenuto all'altezza della torretta 34, a Cortellazzo, in prossimità della foce del Piave: un 70 enne ha accusato un malore mentre si trovava in acqua, ma è stato visto e prontamente recuperato dai bagnini di Jesolo turismo. Poi il trasporto in ambulanza all'ospedale cittadino.

Secondo intervento tra le torrette 23 e 24, tra piazza Milano e Torino. In questo caso un uomo di circa 50 anni è stato soccorso in pieno pericolo di annegamento: quando i bagnini lo hanno riportato a riva era in stato di incoscienza, ma le manovre di rianimazione cardiopolmonare hanno funzionato. Anche quest'ultimo è stato portato in ospedale. Infine, alla torretta numero 23, un 40enne italiano è stato visto annaspare in acqua, in prossimità del pontile: per lui, raggiunto dal personale di Jesolo turismo, non c'è stato bisogno di ricovero. È stato visitato dai sanitari del 118 sul posto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento