menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si tuffa per salvare un cane, rischia di annegare. Salvato dai pompieri

È successo domenica sera a Mira, attorno alle 19. L'animale a quattro zampe era stato attirato da qualcosa sul pendio, e poi è scivolato dal naviglio

Un gesto d'amore nei confronti della specie animale. Come riporta la Nuova, alle 19 di domenica, cane e padrone erano intenti in una passeggiata serale, in pieno centro a Mira. Una classica uscita con il proprio "amico fidato", che però sarebbe potuta finire in tragedia. Il cagnolino, infatti, ad un certo punto, è stato attirato da qualcosa sul pendio, e si è spinto fino all'argine, scivolando nel naviglio Brenta.

L'animale a quattro zampe ha subito cominciato ad annaspare in acqua, incapace di nuotare. Il padrone, preoccupato per la sorte del cane, ha cominciato ad invocare aiuto, affinché qualche buona anima potesse aiutare a salvarlo: un signore che passava di lì non ci ha pensato su due volte, e si è subito tuffato, facendo quanto in suo potere. L'acqua gelida ed il freddo non hanno aiutato il soccorritore, che faticava a stare a galla, mettendone a repentaglio la vita. Nel frattempo era partita la provvidenziale chiamata al 115.

I vigili del fuoco sono giunti sul posto in un batter d'occhio, anche grazie alla vicinanza della caserma con il luogo del misfatto. Il salvataggio è stato un gioco da ragazzi per i pompieri, che hanno subito riportato a riva il cane ed il suo avventato soccorritore. Tutto è bene quel che finisce bene, seppur con il "cuore in gola".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento