rotate-mobile
Cronaca

Si tuffa nella laguna con l'intenzione di farla finita: salvata dai poliziotti al Tronchetto

Intervento nel primo pomeriggio di lunedì: una 45enne veneziana è stata recuperata dall'acqua, aveva anche cercato di soffocarsi ingerendo delle alghe. Diverse chiamate al 113

Una donna si butta nelle acque della laguna, i passanti lanciano l'allarme e arriva la polizia. L'intervento lunedì pomeriggio a pochi metri dall'imbarcadero dei vaporetti all'isola del Tronchetto, dove, in seguito alle chiamate al 113, si è precipitata una volante lagunare.

Gli agenti si sono però resi conto che il punto in cui si trovava la signora non era raggiungibile dal natante di servizio perché il fondale era troppo basso. Si sono quindi avvicinati con cautela alla poveretta, cercando intanto di instaurare con lei un dialogo. Inutili i tentativi di porgerle un salvagente, che la donna si è rifiutata di afferrare.

A quel punto uno dei poliziotti ha preso in mano la situazione e si è tuffato a sua volta, riuscendo a raggiungere e a trarre in salvo la malcapitata, portandola all'asciutto. Qui si è accertato che la donna, oltrettutto, aveva tentato di soffocarsi ingerendo delle alghe raccolte dalla riva. Infine è stato fatto intervenire il personale del Suem, che ha trasportato la signora (45enne veneziana) al pronto soccorso per le cure del caso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa nella laguna con l'intenzione di farla finita: salvata dai poliziotti al Tronchetto

VeneziaToday è in caricamento