Cronaca Jesolo

Entrano in acqua con il mare mosso e rischiano di annegare

Salvati venerdì a Jesolo due turisti che, nonostante la bandiera rossa e le segnalazioni dei bagnini, hanno deciso di fare il bagno

Era esposta la bandiera rossa ed erano anche presenti i bagnini, che più volte avevano invitato i bagnanti a non entrare in acqua. Eppure un gruppo di una quindicina di turisti dell'est Europa venerdì mattina ha deciso di sfidare il mare mosso, e due di loro hanno rischiato. Si trovavano a Jesolo, in corrispondenza della torretta 24, tra le piazze Milano e Torino.

A un certo punto, infatti, gli addetti al salvataggio di Jesolo Turismo li hanno visto in grave difficoltà e sono intervenuti. Portati subito fuori dall’acqua, uno si è rialzato autonomamente, mentre per l’altro sono state necessarie le pratiche di rianimazione, fino all’arrivo del Suem 118. L’uomo, che avrebbe poco più di una cinquantina d’anni, è stato portato al pronto soccorso di via Levantina per accertamenti; le sue condizioni non destavano particolare preoccupazione. A seguito dell’allarme, si era portato sul posto anche il personale della capitaneria di porto.

Testimone del fatto il presidente Aja (e vice presidente Jesolo Turismo), Pierfrancesco Contarini. «I bagnini sono stati straordinari in ogni fase: da quando hanno segnalato, più volte, il divieto di entrare in acqua, al non staccare mai gli occhi dal gruppo; fino all’intervento. Oltre a congratularmi con loro, non posso non approfittare per invitare i turisti a prestare attenzione alle segnalazioni, visive e sonore, messe in atto per la loro sicurezza». Soddisfazione è stata espressa anche dalla presidente di Jesolo Turismo, Eleonora Baldo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entrano in acqua con il mare mosso e rischiano di annegare
VeneziaToday è in caricamento