rotate-mobile
Cronaca Cavallino-Treporti

Windsurfista scompare, salvato da alcuni diportisti

L'uomo è stato recuperato in mare. Non ha riportato conseguenze

Intorno alle 13.20 di oggi la sala operativa della capitaneria di porto di Venezia è stata allertata dalla segnalazione della scomparsa di un windsurfista, all’altezza della torretta 39 della spiaggia di Cavallino - Punta Sabbioni. Il malcapitato, partito con altri due windsurfisti dal litorale di Cavallino, all’altezza di via Retrone, luogo di ritrovo degli appassionati, è stato visto spingersi a circa 500 metri dalla spiaggia e poi sparire dalla vista dei suoi amici. Questi ultimi, rientrati molto più a sud, a causa di vento e correnti, hanno dato l’allarme dopo aver atteso il rientro dell’amico.

La guardia costiera ha fatto uscire la motovedetta CP 2095 e il battello GC B122 per la perlustrazione del litorale da Cavallino al Lido di Venezia. Le ricerche si sono svolte anche a terra. A un’ora circa dall’inizio delle ricerche, la sala operativa è stata contattata da un’imbarcazione di diportisti svizzeri, in zona bocca di porto di Lido, che hanno riferito di avere recuperato al largo il windsurfista e la sua attrezzatura. Si trattava dell'uomo scomparso. Il naufrago ha riferito di non necessitare di assistenza medica. L’imbarcazione è stata scortata al porto rifugio di Punta Sabbioni dove il malcapitato è stato recuperato dai suoi compagni di escursione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Windsurfista scompare, salvato da alcuni diportisti

VeneziaToday è in caricamento