Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Via Tronco

San Donà, vuole "prosciugare" un cantiere del gasolio: in manette

Provvidenziale la segnalazione di un passante che sabato ha sottolineato ai carabinieri la presenza di due persone sospette in via Tronco. Ne è scaturito l'inseguimento e l'arresto

Volevano "prosciugare" un cantiere di via Tronco a San Donà di Piave. Rubare il gasolio dai macchinari per poi rivenderlo a farci dei soldi facili. I ladri, però, si sono visti mandare all'aria il loro piano da un cittadino, che, verso le 14 di sabato scorso, si è insospettito nel vedere due individui aggirarsi per l'area dei lavori, in quel momento vuota.

E' arrivata una chiamata ai carabinieri, che hanno inviato una pattuglia, chiedendo poi rinforzo anche al Nucleo operativo radiomobile. In zona pure gli agenti della polizia provinciale, in servizio di perlustrazione. Tutti gli  operatori si sono spostati in direzione di via Tronco, quando, a un certo punto, si sono visti sfrecciare davanti una Ford Focus station wagon con a bordo i due ladri.

Ne è scaturito un breve inseguimento. Poi, i fuggitivi, vistisi braccati, hanno lasciato l'auto in via dei Pini per tentare di mettersi in salvo per i campi circostanti. Uno dei due è stato subito bloccato dalle forze dell'ordine, mentre l'altro è riuscito a far perdere le proprie tracce.

G.V., 53enne originario di Salerno ma residente a Fossalta di Piave, è stato arrestato in flagrante per furto aggravato in concorso. E' stato condannato a otto mesi di reclusione e al pagamento di cento euro di multa. Nel cantiere sono stati recuperati quattro contenitori pieni di gasolio da 20 litri. I due malviventi avevano l'intenzione di riempirne altrettanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Donà, vuole "prosciugare" un cantiere del gasolio: in manette

VeneziaToday è in caricamento