menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In cammino con il gonfalone da un capo all'altro del Veneto, destinazione San Marco

Decima edizione dell'iniziativa: partenza il 10 marzo dal lago di Garda, quindi, attraverso un percorso che si sviluppa in tre fine settimana, l'arrivo a Venezia il 25 del mese

Una manifestazione che si rinnova anno dopo anno, ma sempre tenendo fede allo spirito originario. È dal legame tra persone e territorio che è nato il "cammino da San Marco a San Marco", giunto alla decima edizione. Spiegano gli organizzatori, l’associazione San Marco Evangelista e Veneto Nostro - Raixe Venete: "L'evento è nato per promuovere i valori della fede, della cultura, della lingua e della memoria storica del territorio. Per tre fine settimana, volontari e pellegrini di tutte le età porteranno il gonfalone di San Marco, santo patrono di Venezia e della regione, da un capo all’altro del Veneto, attraverso i luoghi della fede e della cultura incontrati lungo il percorso".

Il vessillo del "leon" lungo tutta la regione

La manifestazione è patrocinata dalla Regione Veneto, sostenuta dalla Diocesi di Verona e dall’associazione Veneti nel Mondo e rientra fra le attività istituzionali per celebrare l’annuale festa del popolo veneto. Il cammino parte dalla chiesa di San Marco Evangelista a Pai di Torri del Benaco, sul lago di Garda e, dopo circa 190 chilometri, arriva alla basilica di San Marco Evangelista a Venezia. Come sempre i pellegrini porteranno con sé il vessillo del santo patrono, che passerà di mano in mano e che al termine del cammino verrà consegnato ad una delegazione di veneti emigrati nelle varie parti del mondo. Il simbolo ha raggiunto finora le comunità dell’Argentina, del Cile, degli stati di Santa Caterina, Paranà e di Rio Grande do Sul in Brasile, del Perù, del Comune di Arborea (Oristano) e infine di Melbourne, Australia.

Il percorso

Il cammino parte dalla chiesa di San Marco di Pai di Sopra, comune di Torri, sabato 10 marzo alle 13.30, e giungerà a Garda alle 17.30 alla chiesa Santa Maria Assunta. Domenica 11 marzo ripartirà alle 8 da piazza della Libertà a Legnago e proseguirà attraverso i comuni di Cerea, Morubio e Isola Rizza fino al municipio di Oppeano, dove si concluderà il primo dei 3 fine settimana. Il week-end seguente riprenderà dalla chiesa di San Giovanni Lupatoto (Verona) e si concluderà nel tardo pomeriggio di domenica 18 marzo a Orgiano, dopo aver toccato i comuni della Bassa Veronese e del Vicentino. La tappa finale partirà sabato 24 dalla basilica del Santo di Padova per concludersi il giorno seguente a Venezia.
 
Coloro che desiderano partecipare alla staffetta e percorrere a piedi uno o più tratti del cammino possono consultare il sito www.dasanmarcoasanmarco.com. Durante la manifestazione saranno raccolti generi alimentari che verranno consegnati in beneficenza alla mensa dei poveri del convento dei Frati Cappuccini di Mestre, punto di partenza dell’ultima giornata dell’evento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento