Lanciavano sassi dai cavalcavia: tre giovanissimi denunciati

I carabinieri hanno individuato i responsabili di una serie di atti di vandalismo avvenuti a Mira. Due sono minorenni. Colpivano le auto parcheggiate, in almeno due casi hanno preso di mira veicoli in corsa

Sono «studenti di buona famiglia e incensurati», secondo i carabinieri, i tre giovanissimi (nati rispettivamente nel 1999, 2001 e 2003) denunciati in queste ore per danneggiamento ai danni di autovetture e per attentato alla sicurezza dei trasporti. Le segnalazioni al 112 sono arrivate da parte di automobilisti i cui veicoli erano stati colpiti da sassi, tutti episodi avvenuti negli ultimi mesi in corrispondenza di diversi cavalcavia di Mira sovrastanti la linea ferroviaria, strade e autostrade.

Sassi contro le auto

Due le vicende più pericolose, ovvero quelle in cui a essere prese di mira erano state due automobili che stavano transitando lungo l'autostrada: solo gli attenti riflessi dei guidatori avevano impedito conseguenze peggiori. Altre quattro persone avevano invece denunciato danni a vetri e carrozzerie delle rispettive macchine lasciate nei parcheggi (quello della stazione ferroviaria di Marano e quello dell'IperLando, lungo la Romea). È probabile, comunque, che gli episodi siano anche di più.

Indagini

I carabinieri della tenenza di Mira, coordinati dal comandante Massimo Andreozzi, hanno collegato gli episodi e sono arrivati in poche settimane ad individuare i responsabili, un gruppetto di giovani del posto. I ragazzi sono stati convocati a turno in caserma e, messi alle strette, hanno ammesso le loro colpe. È emerso che i tre erano soliti ritrovarsi per passare il tempo libero sopra i cavalcavia, dove si davano a questo pericolosissimo "gioco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento