menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scabbia nella casa di riposo, otto anziani contagiati a Sottomarina

Quattro casi accertati e altri quattro sospetti, più il possibile contagio a personale e famigliari degli ospiti. Già scattate contromisure e profilassi

Quattro casi accertati e altri quattro sospetti, più i vari possibili contagi tra personale e parenti “in visita”: torna l'allarme scabbia nelle strutture del Veneziano, questa volta in una casa di riposo di Sottomarina. Il personale è subito corso ai ripari, facendo partire tutte le terapie e le precauzioni del caso, ma intanto alcuni parenti degli ospiti, come riportano i quotidiani locali, avrebbero già fatto partire una petizione per richiedere maggiori controlli.

RISCHIO CONTAGIO - Tutti e otto gli anziani coinvolti sono stati sottoposti a cure e profilassi, con lavaggi accurati e abbondanti dosi di pomata acaricida, oltre che dei farmaci che dovrebbero garantire l'eliminazione dei minuscoli parassiti e delle loro uova, in grado di schiudersi e contagiare altre persone. Gli otto ospiti sono tenuti isolati, almeno fino a che non si dovrebbe concludere il ciclo di vita degli acari, che staccati dall'epidermide vivono solo pochi giorni, ma le cui uova hanno una settimana circa di incubazione. La profilassi è stata poi estesa ai famigliari degli anziani e, ovviamente, a tutto il personale della casa di riposo. Non è la prima volta che i parassiti si fanno strada in asili, scuole e ricoveri, nella struttura di Sottomarina i casi hanno sempre riguardato gli ospiti di due reparti che non vengono direttamente gestiti dal personale dipendente dalla casa di riposo. Nel frattempo la dirigenza ha fatto sapere di avere con ogni probabilità individuato il “vettore” responsabile della diffusione della scabbia, un visitatore già invitato a sottoporsi alle cure del caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento