menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turista in bici travolto e ucciso, l'investitore è fuori dal carcere. Positivo all'alcoltest

Per il 18enne è stato stabilito l'obbligo di dimora. L'incidente all'alba di martedì nel territorio di Eraclea. Non aveva soccorso il ciclista, guidava sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi

È stato scarcerato A.C., 18enne di Eraclea che martedì, mentre era alla guida della sua auto, ha travolto e ucciso un turista olandese di 75 anni. Poi era fuggito senza prestare soccorso, venendo individuato poco dopo dai carabinieri anche grazie alla testimonianza dei genitori. Dopodiché era stato sottoposto a fermo su disposizione della procura, accusato dei reati di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Giovedì, durante l'udienza di convalida, il Gip ha deciso di non validare il fermo e di convertire la misura della custodia cautelare in carcere con l'obbligo di dimora e divieto di uscire dall'abitazione nelle ore notturne. Il magistrato ha probabilmente ritenuto che non vi fossero le condizioni per tenere il 18enne rinchiuso (ovvero pericolo di fuga e reiterazione del reato). Intanto gli esiti degli esami eseguiti dopo l'incidente hanno confermato il tasso alcolemico fuori norma nel sangue del ragazzo (1,5 grammi per litro, mentre per i neopatentati il limite è zero), oltre all'uso di cannabinoidi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento