Cronaca

Furto, spaccio e soldi falsi: scontata la pena, è stato rimpatriato

L'uomo, un tunisino di 47 anni, è stato accolto a Tunisi dalle autorità locali. Ora dovrà scontare altri 17 anni di pena dietro alle sbarre

Era stato scarcerato da Santa Maria Maggiore lunedì per fine di pena anticipata, ora i poliziotti dell'ufficio immigrazione della questura di Venezia lo hanno rimpatriato. Si tratta di M.Z., cittadino tunisino di 47 anni, arrivato in Italia con permesso di soggiorno per motivi di famiglia (era coniugato con un'italiana) che ne 1998 e nel 2008 è stato condannato per delitti contro la fede, mentre nel 2013 per produzione e traffico illecito di stupefacenti. Non solo: si è reso responsabile, negli anno, di furto, rapina, ricettazione e altri reati in materia di droga.

Rimpatriato

Nel 2017, il 47enne era stato fermato dalla polizia a seguito di una rapina aggravata in concorso ai danni di una sala giochi di Spinea. Nella giornata di ieri, l'uomo è stato accompagnato nel proprio paese d’origine. Ad attenderlo all’aeroporto di Tunisi le autorità locali che lo hanno preso in consegna per condurlo nel carcere locale, dove dovrà scontare 17 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto, spaccio e soldi falsi: scontata la pena, è stato rimpatriato

VeneziaToday è in caricamento