Norme complesse per smaltire gli inerti: sbagliano e violano la legge. Estinto il reato

L’irregolarità individuata nel corso di verifiche svolte dal comando unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare dei carabinieri

Carabinieri forestali

Scarti di materiale inerte conferiti alla Italscavi di Mogliano Veneto: non ci saranno conseguenze per 28 imprenditori, titolari di 15 aziende edili con sede nelle province di Treviso, Padova, Venezia e Pordenone, tra cui anche i vertici della Italscavi, tutti accusati di reati ambientali in relazione a incomplete documentazioni riguardanti materiali da conferire in discarica. Il reato è estinto. La notizia su TrevisoToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo le indagini gli imprenditori edili avrebbero conferito gli scarti inserendo nella documentazione una semplice autocertificazione sulla natura dei rifiuti e non una descrizione corretta del materiale. L’irregolarità era stata individuata nel corso di una serie di verifiche a campione svolte dal comando unità per latutela forestale, ambientale e agroalimentare dei carabinieri, che durante la fase investigativa avrebbero fatto emergere decine di violazioni, avvenute in un periodo a cavallo tra il 2014 e il 2015, dovute però non a un intento criminale ma piuttosto a errori a catena nella compilazione della documentazione di accompagnamento del rifiuto, che avrebbe dovuto essere smaltito proprio dalla Itlascavi. Una svista nella redazione delle certificazioni dovuta, è emerso nel corso del dibattimento, a una errata comprensione della complessa normativa in materia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

  • Coronavirus, il bollettino di oggi: dati del contagio in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento