menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primi giorni di primavera, rispuntano gli scatolettisti: diverse segnalazioni agli Scalzi

A Venezia fanno affari d'oro con i turisti sprovveduti. I residenti se ne sono accorti quasi subito. Ma le sentinelle, spesso, impediscono alle forze dell'ordine di bloccare la loro attività

Tornano gli "scatolettisti" sul ponte degli Scalzi. Bande bene organizzate che invogliano i passanti a giocare, facendoli inizialmente vincere e poi truffandoli. Il trucchetto è sempre lo stesso, fatto sta che qualcuno che ci casca c'è sempre. E loro riescono a fare affari d'oro, soprattutto con il gran viavai che c'è a Venezia. Diversi residenti hanno segnalato la presenza dei "soliti noti" giovedì, complice probabilmente la bella giornata di sole e l'inizio della primavera, che porta una maggior presenza di turisti.

Banda sfuggevole

Con il loro piccolo kit del "truffatore" si posizionano nelle zone a più alto afflusso della città, come appunto l'area della stazione. Di solito si muovono in gruppo, posizionando sentinelle ai piedi dei ponti e in luoghi strategici per allontanarsi non appena arrivano le forze dell'ordine. A volte i residenti cercano di mettere loro i bastoni tra le ruote, e intanto allertano le forze dell'ordine. Polizia, carabinieri e Municipale cercano di intervenire, ma la banda è veloce e organizzata ed è difficile coglierla in flagrante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento