menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciacalli nell'abitazione dei due coniugi morti insieme a Venezia

L'intrusione scoperta venerdì mattina da un nipote: Sergio De Nobile, 85 anni, e Santina Lacchin, 94, erano deceduti dieci giorni fa

Ladri della peggior specie. Sciacalli. Anche solo pensare di poter andare a rubare nella casa di due anziani morti insieme nella propria abitazione per il caldo lascia basiti. Figurarsi farlo. Alcuni delinquenti, come riporta la Nuova Venezia, si sono introdotti nell'abitazione di Sergio De Nobile, 85 anni, e Santina Lacchin, 94, deceduti nella notte tra il 20 e il 21 luglio durante l'ondata di caldo record che ha interessato anche Venezia. I due coniugi furono trovati senza vita nella loro abitazione vicino a campo San Maurizio, dopo che la badante non era riuscita a entrare. Preoccupata, ha chiesto aiuto.

Dopodiché la tragica scoperta. A distanza di dieci giorni, l'ennesimo colpo per i famigliari. Il nipote infatti si è accorto la mattina di venerdì che qualcuno si era introdotto nell'appartamento dei suoi cari, rovistando in ogni stanza e lasciando la porta aperta. Impossibile per ora stabilire se qualcosa sia stato rubato, perché manca un inventario degli oggetti che si trovavano all'interno. Sergio De Nobile, però, era un uomo molto facoltoso, dunque è possibile che ci fossero oggetti di valore. Sul possto sono quindi intervenuti gli agenti delle volanti e del commissariato di San Marco, che hanno constatato come la porta sia stata forzata. Venerdì è stato effettuato anche un sopralluogo della scientifica. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento