menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Criminali della peggior specie, due sciacalli sorpresi dopo il tornado

Un italiano e un marocchino denunciati per ricettazione dai carabinieri. Sono stati sorpresi dai carabinieri il 13 luglio a Sambruson di Dolo

Delinquenti della peggiore specie. Che volevano approfittare della disperazione altrui, rubando le ultime cose che magari erano loro rimaste. Altri due sciacalli sono stati denunciati dai carabinieri della compagnia di Chioggia, dopo gli altrettanti arrestati in flagrante giovedì 9 luglio. Il giorno dopo il devastante tornado che ha ferito in maniera profonda la Riviera del Brenta. Il pericolo è che tra le macerie iniziassero a girare predoni con nell'animo l'unico obiettivo di impossessarsi di quanti più oggetti di valore possibile. Là dove i proprietari delle abitazioni erano costretti da amici o parenti, o peggio sfollati per il pericolo di crollo della propria casa.

Purtroppo questo scenario è diventato realtà anche nella notte tra il 12 e il 13 luglio. Erano circa le 3 di mattina quando i carabinieri hanno sorpreso un furgone, poi risultato rubato, mentre si aggirava in alcune vie piene di macerie di Sambruson di Dolo. I controlli antisciacallaggio (incessanti durante tutto il post tornado) hanno quindi permesso di stanare una coppia di ladri che alla vista dei militari ha deciso bene di darsela a gambe. Lasciando sul posto il mezzo da lavoro con a bordo arnesi da scasso e una serie di targhe rubate. Era chiaro cosa stessero facendo in quella zona un 47enne italiano residente nel Padovano e un 26enne marocchino residente nel Trevigiano, entrambi con precedenti specifici.

Fatto sta che per loro ora è scattata una denuncia: sono riusciti a scappare, ma a bordo del furgone hanno lasciato anche alcuni effetti personali e una serie di tracce che hanno permesso ai militari al di là di ogni ragionevole dubbio di affermare che quella notte gli sciacalli erano proprio loro. Per i due quindi inevitabile una denuncia per ricettazione, "grazie" alle targhe d'auto trafugate trovate a bordo del veicolo, a sua volta rubato nei giorni precedenti. L'arrivo delle forze dell'ordine ha quindi rotto le uova nel paniere al sodalizio prima che quest'ultimo riuscisse a perpetrare qualche furto.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento