menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È rottura tra Comune e sindacati: l'8 luglio fermi anche i lavoratori dei Musei Civici

Cigil, Cisl e Uil avrebbero deciso di indire uno sciopero confermando la frattura con Ca' Farsetti. Sul tavolo della discussione la "clausola di salvaguadia" per i dipendenti

Tre giorni di stop forzato all'apertura dei musei civici. Il rischio che si sta profilando a Venezia è qundi quello di ritrovarsi una sciopero che potrebbe bloccare una delle meraviglie della città. A riportarlo è Il Gazzettino che preannuncia la decisione dei sindacati. Cigil, Cisl e Uil infatti, l'8 luglio avrebbero programmato il primo di tre giorni di sciopero di tutti i lavoratori dei musei civici.

La rottura nasce dopo un duro scontro tra sindacati e Fondazione nato quando la Fondazione stessa avrebbe deciso un cambiamento nell'appalto di fine anno con conseguente modifica del capitolato. Secondo quanto riporta il quotidiano locale, per la prima volta nel nuovo capitolato non verrebbe introdotta la clausola di salvaguardia, cioè quella clausola che permetterebbe ai lavoratori di restare al proprio posto anche in caso di cambiamento dell'appalto.

Da qui quindi lo scontro che, se non dovessero cambiare le cose, si trasformerebbe in totale rottura con una perdita economica e d'immagine non indifferente per il Comune. Gli accessi a Palazzo Ducale, al Correr ed in tutti gli altri Musei Civici quindi subirebbero uno stop di tre giorni. Sempre secondo il quotidiano locale però, l'estate dovrebbe essere di fuoco non solamente per i musei civici, bensì anche per i dipendenti comunali di Venezia.

Sarebbero 300 infatti i precari che da settembre rischierebbero il posto. Ca' Farsetti è ben consapevole del rischio ma dal canto suo anche il Comune starebbe aspettando una risposta definitiva per quanto riguarda la vociferata "salva Venezia" che tanti problemi potrebbe sbloccare. Sarebbero 18 i milioni di euro che il Comune dovrebbe trovare per chiudere il bilancio non in passivo. Va da sè quindi che, entro fine luglio, sarebbe fondamentale per Ca' Farsetti capire se il governo riuscirà a realizzare un provvedimento per la città lagunare in così poco tempo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento