menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero dell'8 marzo, ma disagi limitati. Nel pomeriggio manifestazione agli Scalzi

Agitazione nel giorno della festa della donna. Coinvolti trasporti, scuole, sanità, raccolta rifiuti. Adesione contenuta, servizi regolari nella maggior parte dei casi

Un 8 marzo di lotta e scioperi, anche se nella maggior parte dei casi i servizi sono regolari. Per il giorno della festa della donna, infatti, alcuni sindacati hanno proclamato l'astensione dal lavoro proprio sul tema della “lotta delle donne contro la violenza e le discriminazioni di genere”. L’agitazione è indetta da Usi (Unione sindacale italiana), Sgb (Sindacato generale di base) e Usb (Unione sindacale di base). Ma le iniziative hanno luogo in diversi Paesi in tutto il mondo.

A Venezia una manifestione va in scena alle 14 al ponte degli Scalzi: obiettivo è ancora una volta protestare contro i fenomeni di sessismo e distinzioni di genere negli ambienti di lavoro, oltre che in generale contro la violenza e le molestie di ogni tipo sulle donne. Lo sciopero, come si legge sul sito del ministero delle infrastrutture e dei trasporti, coinvolge tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati, per l’intera giornata.

I disagi per gli utenti, almeno nel Veneziano, sono stati limitati. Poche (o nulle) le cancellazioni per quanto riguarda i treni, insignificanti pure i ritardi. Mentre Actv aveva già comunicato la non adesione allo sciopero. Trenitalia ha comunque specificato che dalla mezzanotte alle 21 non sono garantiti i treni regionali, mentre le Frecce circolano regolarmente.

Coinvolte scuole e universtià, dove in ogni caso sono garantiti i servizi essenziali come esami conclusivi dei cicli di istruzione, certificati per la partecipazione a concorsi, salvaguardia degli impianti e delle apparecchiature operanti, pagamento delle tasse, compilazione e controllo delle distinte di versamento dei contributi. Non si sono registrati disservizi nella raccolta dei rifiuti, compreso il centro storico di Venezia: Veritas comunica che solo una quota contenuta di netturbini e piloti ha aderito allo sciopero, e che quindi il porta a porta è stato eseguito regolarmente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento