menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero Actv, giornata di passione per gli utenti: piazzale Roma deserto, niente tram

Alta adesione per l'iniziativa proclamata da Sgb che coinvolge i dipendenti sia del settore automobilistico che di navigazione. Per gli autobus hanno incrociato le braccia 3 su 4

Pochissimi bus a piazzale Roma, molti pendolari mercoledì devono arrangiarsi in altro modo per raggiungere (o lasciare) la città lagunare. Perché, al di là delle fasce garantite (dalle 6 alle 8.59 e dalle 16.30 alle 19.29), le corse degli autobus sono ridotte al lumicino. Actv comunica che l'adesione allo sciopero proclamato per la giornata del 18 gennaio è del 74% (poi divenuta del 75% a fine giornata) nel settore automobilistico e del 59% per la navigazione (60% a fine giornata). In pratica 3 autobus su 4 non hanno viaggiato. Con le conseguenze che si possono immaginare per gli utenti del servizio di trasporto pubblico. Situazione analoga anche per il tram. Lunghe code in orario di punta agli imbarcaderi principali di Venezia, dove ogni 10 minuti secondo Actv è stato garantito il servizio della linea 2 e ogni 30 minuti quello della linea 3 fino alle 11.20. I giracittà hanno viaggiato con cadenza di 20 minuti.

Ha avuto successo, quindi, l'iniziativa di protesta proclamata da Sgb, sigla sindacale peraltro non riconosciuta da Actv. È stata l'unica a confermare lo sciopero. "Hanno fatto di tutto per impedircelo - aveva spiegato Giampietro Antonini, portavoce del sindacato - Ma noi andiamo avanti per la nostra strada. Perché la convocazione dell'assessore al Bilancio, Michele Zuin, è arrivata troppo tardi. E soprattutto a condizione che sospendessimo l'iniziativa di sciopero".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le questioni sollevate dal sindacato ci sono la presunta mala gestione dell'azienda di trasporto pubblico e, soprattutto, il mancato rinnovo dei contratti a termine. "Ci sono 180 persone con il contratto in scadenza - sottolinea Antonini - Abbiamo fatto presente che c'è la possibilità di prolungare per 12 mesi, arrivando a marzo o aprile 2018. E a quel punto non ci sarebbe più il problema del blocco delle assunzioni. Ma l'amministrazione non vuole ascoltarci. E l'assurdo è che intanto ci sono nuovi bandi di gara per altri contratti a termine".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SERVIZI GARANTITI. Sono comunque garantite le fasce orarie dei mezzi su strada dalle 6 alle 8.59 e dalle 16.30 alle 19.29 e i consueti collegamenti con le isole nella navigazione. Il People Mover sarà regolarmente operativo. Oltre a quelli minimi, Actv annuncia la regolare erogazione anche dei seguenti servizi: Linea 2 P.Roma-Rialto ogni 10 minuti fino alle 11:59; Linea 2 Rialto-P.Roma ogni 10 minuti fino alle 11:50; Linea 3 ogni 30 minuti fino alle 11:20; Linea 4.1/4.2 (collegamento F.Nove-Murano (giro completo) ogni 20 minuti fino alle 12:03; Linea 5.1/5.2 Lido-Ospedale-F.Nove e viceversa ogni 20 minuti fino alle 12:00.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Veneto sarà quasi di sicuro in area arancione, Zaia: «Oggi l'Rt è a 1,12»

  • Cronaca

    Ordinanza anti alcol a Venezia in vista del weekend

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento