Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Sciopero Actv e manifestazione: un'altra giornata di disagi per gli utenti

I lavoratori del trasporto pubblico tornano a protestare mercoledì mattina. Presidio in campo Manin. Cancian (Usb): «I trasporti non reggeranno l'urto del ritorno del turismo»

Piazzale Roma mercoledì mattina

Niente autobus né tram a piazzale Roma, il capolinea veneziano dei mezzi pubblici è deserto per lo sciopero di tre ore in corso mercoledì mattina. Un'immagine che ormai ricorre con una certa frequenza: le proteste dei lavoratori Actv per la cancellazione del contratto integrativo si susseguono da settimane, mentre continua la difficile trattativa con l'azienda.

Gli utenti sono ormai esasperati per i disservizi e molti, oggi, denunciano corse saltate ben prima dell'orario ufficiale di inizio dello sciopero: «È indecente che si comunichi uno sciopero dalle 10 e alle 9 non ci siano più tram per Venezia», fa notare qualcuno. I sindacati ne sono coscienti: Alberto Cancian dell'Usb, impegnato nella manifestazione di mercoledì mattina, replica: «Chiediamo scusa alla cittadinanza, ma siamo qui per migliorare questo servizio».

I lavoratori si sono incontrati in campo Manin: «Siamo nel cuore di Venezia perché vogliamo mettere al centro dell'attenzione le difficoltà del trasporto locale. Venezia è meta turistica ambita, nei prossimi mesi arriveranno sempre più visitatori e il trasporto locale non sarà in grado di soddisfare l'utenza, come si è visto il weekend scorso. Senza condizioni adeguate, con le corse tagliate e il turn over bloccato questo servizio non può funzionare. La mobilità è un diritto di tutti».

Manifestazione in campo Manin

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Actv e manifestazione: un'altra giornata di disagi per gli utenti

VeneziaToday è in caricamento