Cronaca

Lo sciopero ferma autobus e vaporetti, ma non troppo: disagi limitati per mezza giornata

Giovedì era prevista l'astensione dal lavoro a livello nazionale per un'agitazione di Usb Lavoro Privato: adesione al 10% nel settore automobilistico, al 23% invece in laguna

Disagi, seppur limitati, a Venezia per lo sciopero dei trasporti pubblici indetta dai sindacati a livello nazionale per oggi. L'adesione del personale dell'Actv, secondo quanto reso noto dall'azienda di trasporto pubblico veneziana, è stata pari al 10% per gli automezzi in terraferma e del 23% per quelli della navigazione. Sono state rispettate le fasce orarie di legge che, in laguna per le isole, hanno visto ulteriori servizi di collegamento oltre quelli previsti.

I disagi ci sono stati, anche se inferiori rispetto ad altre astensioni dal lavoro anche recenti. Si è concluso alle 14 lo sciopero di 4 ore decretato a livello nazionale dal sindacato Usb lavoro privato che ha fermato a macchia di leoperato autobus, tram e vaporetti. Nessun blocco di piazzale Roma, dove comunque qualche pullman ha continuato a transitare. Anche in laguna la situazione si sarebbe mantenuta sotto controllo. Secondo Actv, per quanto riguarda il servizio automobilistico l'adesione allo sciopero si sarebbe attestata al 10%, con servizio praticamente regolare. 

Percentuale più elevata per quanto riguarda la navigazione, dove il personale che avrebbe incrociato le braccia sarebbe stato il 23% sul totale. Oltre ai servizi minimi (garantiti per legge) l'azienda di trasporto avrebbe garantito la linea 2 Piazzale Roma - Rialto ogni 10 minuti, la linea 2 Piazzale Roma - Tronchetto ogni 20 minuti, la linea 4.1/4.2 ogni 20 minuti, la linea 5.1 e 5.2 Lido - Fondamente Nove ogni 30 minuti. Regolari anche le linee 7, 11 e 17. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sciopero ferma autobus e vaporetti, ma non troppo: disagi limitati per mezza giornata

VeneziaToday è in caricamento