menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero nazionale dei controllori, gli aerei restano a terra. "Pienamente riuscito"

Almeno 30 i voli cancellati al Marco Polo di Venezia venerdì, tra partenze e arrivi. Quattro ore di disagi per i viaggiatori, i sindacati: "Un segnale forte diretto a governo e aziende"

"Un segnale inequivocabile per azienda, governo e parti sociali": secondo Usb non ci sono dubbi, quello di venerdì 17 giugno è uno sciopero riuscito che non potrà che mettere pressione alle parti prese in causa. A giudicare dalle informazioni presenti sul sito di Save sono almeno 15 i voli in partenza cancellati al Maro Polo di Venezia, altrettanti quelli in arrivo. Numerosi altri voli hanno registrato ritardi, e così questo pomeriggio ha portato - come previsto - diversi disagi ai viaggiatori. L'iniziativa ha avuto la durata di 4 ore, dalle 13 alle 17. Diversi i passeggeri che hanno dovuto aspettare a lungo, anche 3 ore, prima di potersi imbarcare. Scalo di Tessera pieno di gente, quindi, tra le critiche di chi non sapeva più come sarebbe evoluto il pomeriggio.

Francesco Staccioli, dell'Usb lavoro privato, analizza la situazione per quanto riguarda il Gruppo Meridiana: "I lavoratori ci hanno regalato un altro giorno di dignità e di lotta, dimostrando forte determinazione di fronte a una mattanza sociale di dimensioni enormi e generata da un progetto di dumping inaccettabile”. L'iniziativa nazionale era stata confermata da Un.I.C.A. e Licta, con l'annuncio che lo sciopero avrebbe provocato la cancellazione di circa 500 voli in tutta Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento