menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sabato nero per l'aeroporto salta. Alfano lo blocca per "motivi di ordine pubblico"

Dopo l'incontro in prefettura di mercoledì i sindacati hanno deciso di sospendere l'agitazione prevista per il 23 luglio. Rimane l'astensione dei lavoratori Enav dalle 13 alle 17

AGGIORNAMENTO: Anche lo sciopero dei controllori di volo, oltre che degli handler, è saltato. Lo ha deciso il ministro degli Interni, Angelino Alfano. La disposizione per "motivi di ordine pubblico".

-------------

Almeno uno degli scioperi che avrebbero potuto rendere il prossimo sabato decisamente tribolato per chi deve viaggiare in aereo è stato cancellato. Poi si vedrà quanti disagi provocherà l'astensione dal lavoro dei dipendenti Enav dalle 13 alle 17. Fatto sta che i lavoratori delle società di handling dell'aeroporto Marco Polo, alle prese con una lunga vertenza per evitare esuberi derivanti da nuovi contratti e passaggi sotto altre società, saranno regolarmente al loro posto. E' stato deciso al termine di un incontro in prefettura a Venezia mercoledì mattina, alla presenza dei sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil e Ugl trasporto aereo, della controparte, ossia i rappresentanti di Aviapartner, WFS Ground Italy e GH Venezia. Al tavolo erano presenti anche i rappresentanti di Enac e di Save, la  società di gestione dell'aeroporto Marco Polo. 

"Nel corso dell'incontro - si legge in una nota della prefettura - le parti hanno condiviso alcuni aspetti riguardanti la clausola sociale e hanno deciso di proseguire la relativa discussione a partire dal 30 prossimo settembre, in maniera da predisporre il nuovo protocollo di sito, nel caso in cui non si finalizzassero le intese a livello nazionale fra associazioni datoriali e parti sociali". 

Insomma, le parti per ora non vanno al muro contro muro, ma le trattative proseguono. Per un'estate che si prospetta rovente nel cielo veneziano. Si sarebbe trovato terreno fertile durante la discussione in merito alle clausole sociali garantite a livello nazionale. Le organizzazioni sindacali avrebbero manifestato la disponibilità, nel rispetto di quanto previsto dal contratto nazionale del lavoro, a discutere del carattere stagionale dell'aeroporto di Venezia, mentre le aziende avrebbero auspicato che vengano evitati potenziali esuberi, garantendo la piena tutela occupazionale. Il dato principale, in ogni caso, è che si è tornati a discutere: lo sciopero di conseguenza è stato revocato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento