menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero del settore pubblico e privato, l'8 marzo a rischio anche trasporti e rifiuti

La manifestazione nazionale nel giorno della festa della donna. Stato di agitazione anche a Ca' Foscari, con le lezioni che non garantite. Actv non aderisce allo sciopero

Sarà un 8 marzo di lotta e scioperi. Per il giorno della “Festa della donna”, infatti, alcuni sindacati hanno deciso di proclamare uno sciopero generale proprio della “lotta delle donne contro la violenza e le discriminazioni di genere”. A dare il là all’agitazione sono stati Usi (Unione sindacale italiana), Sgb (Sindacato generale di base) e Usb (Unione sindacale di base), che per 24 ore fermeranno il paese in difesa delle donne nel giorno a loro dedicato. 

TRASPORTI - Lo sciopero, come si legge sul sito del ministero delle infrastrutture e dei trasporti, coinvolgerà tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati, per l’intera giornata. Ci saranno quindi disagi per chi dovrà prendere i trasporti pubblici: Trenitalia ha specificato in nota ufficiale che dalla mezzanotte alle 21 non saranno garantiti i treni regionali, che potrebbero subire ritardi, cancellazioni o variazioni dell'ultimo minuto. Le Frecce circoleranno regolarmente.

SCUOLA E UNIVERSITÀ - Ca' Foscari ha confermato che i docenti e il personale tecnico e amminastrativo parteciperà all'agitazione nel giorno della festa della donna, garantendo comunque i servizi essenziali: esami conclusivi dei cicli di istruzione, certificati per la partecipazione a concorsi, salvaguardia degli impianti e delle apparecchiature operanti, pagamento degli emolumenti retributivi, compilazione e controllo delle distinte di versamento dei contributi. Non saranno comunque garantite le lezioni.

RIFIUTI - Veritas specifica in nota che mercoledì potrebbero non essere assicurati alcuni servizi, come ad esempio la raccolta dei rifiuti - anche differenziata - e rimanere chiusi gli uffici aperti al pubblico, compresi gli ecocentri e gli ecomobili. "Veritas - si legge - invita la cittadinanza a limitare, per quanto possibile, il conferimento dei rifiuti nel giorno dello sciopero".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento