Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sciopero della logistica, primo giorno di presidio a Marcon. Le testimonianze

Filt Cgil e gli addetti chiedono il rinnovo del contratto nazionale da oltre un anno: «Abbiamo garantito consegne e servizi per tutta l'emergenza e lo stiamo facendo ancora». Stamattina in via Venier davanti alla sede Fedex

 

Hanno manifestato rappresentati dalla Filt Cgil di Venezia i lavoratori della logistica, lunedì mattina, davanti alla sede della Fedex di via Venier a Marcon. Sono in attesa di rinnovo conttrattuale da un anno, intanto hanno garantito i servizi di consegna nel corso di tutta la pandemia. Nel video alcune testimonianze e l'intervento del sindacalista Marcello Salbitani.

Si tratta della prima giornata di sciopero, due ore di astensione, che hanno visto coinvolte varie categorie di lavoratori e lavoratrici: driver, autisti di mezzi pesanti per trasporto benzine, impiegati, sdoganatori, corrieri espressi e lavoratrici in lavoro da casa forzato dalla pandemia, facchini della logistica del secco e alimentare, riders e lavoratori degli appalti della distribuzione negli ospedali assicurando l'approvvigionamento necessario allo sviluppo e al mantenimento di questa società che, sempre più tecnologica, ha bisogno di consegne rapide ed efficienti. Le controparti non hanno ritenuto di dover rinnovare il contratto collettivo. «Continueremo con la lotta fino a che non otterremo la firma del Ccnl - dicono - per tutta la filiera e per i diritti dei nuovi ultimi indispensabili alla Gig economy».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento