rotate-mobile
Cronaca

Lo sciopero Actv "cancella" autobus e vaporetti in città

Alta l'adesione all'agitazione dei dipendenti dell'azienda di trasporto pubblico. In centro storico astensione al 51%, in terraferma all'84,2%

E' stato molto difficile venerdì trovare un autobus a Mestre e in provincia di Venezia. Lo sciopero di 24 ore dei trasporti, infatti, si è abbattuto pesantemente sui pullman Actv. L'84,2% dei dipendenti dell'azienda di trasporto pubblico, infatti, stamattina non aveva timbrato il proprio cartellino.

ECCO LE CORSE GARANTITE DEI VAPORETTI PER LO SCIOPERO

TUTTE LE INFORMAZIONI SU CORSE E ORARI

Percentuali che dovrebbero (a giudicare dall'assenza di autobus sulle strade a parte nella fascia protetta dalle 16.30 alle 19.30) essersi mantenute costanti durante il resto della giornata. Tra le corse più "falcidiate" quelle extraurbane del Miranese e della zona di Chioggia, con punte di astensionismo che hanno superato il 90%. Del tram nessuna traccia: è rimasto in deposito per tutto il giorno.

Per quanto riguarda il centro storico, alle 12 si è registrato un astenzionismo del 51%. In media, quindi, la linea 2 che ha fatto la spola tra Piazzale Roma e Rialto è partita ogni quarto d'ora, mentre la linea 1 è stata soppressa. Le circolari 4.1 e 4.2 hanno corso ogni dieci minuti, mentre quelle tra Lido e Fondamenta Nove (5.1 e 5.2) sono partite ogni mezz'ora. Il diretto per Murano (linea 3) fino allee 12 era rimasto regolare. Più difficile la situazione per il ferryboat per il Lido: dalle 12.30 in poi, nel pomeriggio, si sono riuscite a organizzare tre "accoppiate" di viaggi andata e ritorno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sciopero Actv "cancella" autobus e vaporetti in città

VeneziaToday è in caricamento