rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Sciopero dei trasporti Actv, il 28 gennaio autobus e vaporetti a rischio

I dipendenti aderenti all'Usb Lavoro Privato hanno proclamato un'agitazione di 24 ore. Collegamenti minimi con le isole garantiti. In terraferma salvaguardate le corse dei pendolari

Autobus e vaporetti a rischio lunedì 28 gennaio per tutta la giornata. L'Unione Sindacale di Base Lavoro Privato, infatti, ha proclamato uno sciopero che durerà 24 ore. Verranno comunque garantiti i servizi minimi per il collegamento con le isole. Riguardo il servizio in terraferma, invece, verranno rispettate le fasce protette per i pendolari, che andranno dalle 6 alle 9 della mattina e dalle 16.30 alle 19.30 nel pomeriggio.

Il servizio di biglietteria Hellovenezia potrà essere irregolare o non garantito durante la giornata. Il call center, invece, opererà regolarmente. Pendolari, turisti e viaggiatori potranno acquistare i biglietti sia nelle rivendite autorizzate, sia a bordo dei mezzi. Saranno inoltre attive le biglietterie automatiche Tvm, presenti agli imbarcaderi Lido Sme, Punta Sabbioni, Burano, Danieli, Vallaresso, Rialto, Ferrovia Scalzi, Piazzale Roma Santa Chiara, Piazzale Roma Garage ASM, Stazione Ferroviaria Mestre, Aeroporto, San Zaccaria Pietà, San Zaccaria Danieli, San Zaccaria Jolanda, San Marco Giardinetti, San Marco Vallaresso, Chioggia Vigo, San Marcuola, Zattere, Arsenale, Ca' d'Oro e San Tomà.

TUTTE LE CORSE GARANTITE PER LE ISOLE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei trasporti Actv, il 28 gennaio autobus e vaporetti a rischio

VeneziaToday è in caricamento