rotate-mobile
Cronaca Santa Croce / Piazzale Roma

Sciopero dei trasporti Actv oggi a Venezia, rari gli autobus e vaporetti

Altissima l'adesione all'agitazione nazionale dei sindacati di base Cobas, Cub e Usb, che coinvolge molti altri settori. In terraferma è il deserto

Incubo si temeva e per ora incubo è stato. Altissima l'adesione allo sciopero nazionale indetto dai sindacati di base Cobas, Cub e Usb. Nel mirino, naturalmente, i trasporti pubblici. A quanto pare i pendolari di Venezia e provincia venerdì dovranno fare di necessità virtù. Per quanto riguarda il settore navigazione in centro storico l'adesione all'agitazione si attesta al 61%, con corse della linea 2 tra piazzale Roma e Tronchetto ogni venti minuti e da piazzale Roma a Rialto ogni dieci. I girocittà in media sono partiti nella mattinata ogni 30 minuti sia in direzione del Lido, sia in direzione di Ospedale-Fondamenta Nove. La linea 3, la diretta verso Murano, per ora ha effettuato servizio regolare. Difficile la situazione in fatto di ferry boat: in mattinata nessuna corsa effettuata. Garantiti come impone la legge i collegamenti minimi con le isole. Sospesa la linea 1.

LO SCIOPERO DI VENERDI: L'ITALIA INCROCIA LE BRACCIA

ACTV IN SCIOPERO VENERDÌ: LE FASCE GARANTITE

MESTRE E PROVINCIA - In terraferma servirà armarsi di molta pazienza. Il tram è sparito dalla circolazione, e lo sarà con ogni probabilità per tutto il giorno. Non migliorano di molto le prospettive per chi spera di salire (prima o poi) a bordo di un autobus. L'adesione si attesta all'81,9%, con un picco del settore extraurbano nord del 96,9%. Tra Miranese e aree confinanti con la provincia di Treviso è il deserto. A Mestre disagi molto simili, con l'86,6% del personale che ha incrociato le braccia. Si salva Chioggia, ma perché i turni comandati sono molti meno: adesione al 34,8%. Corse comunque garantite nel pomeriggio dalle 16.30 alle 19.30. Inevitabili alcuni rallentamenti a Piazzale Roma, specie nell'orario di punta dei pendolari. Alle 13.30 le code raggiungevano metà ponte in direzione di Venezia, poi si sono allungate fino a coprire tutto il ponte translagunare. Gli imbottigliamenti sono andati via via diminuendo nel corso del pomeriggio, fino a che, intorno alle 18.30, la situazione si è nuovamente normalizzata.

TRENI - Migliore il panorama per chi deve viaggiare in treno. Alla stazione di Venezia Mestre sul tabellone degli arrivi alle 11.40 risultavano tra le 11.37 e le 12.29 tre convogli cancellati su venti totali. Tra cui due regionali a lunga percorrenza verso Venezia Santa Lucia e verso Trieste. Se la proporzione rimarrà uguale anche durante la giornata i disagi potrebbero rivelarsi ben più limitati.

GLI ORARI E LE INFORMAZIONI PER TUTTI I SETTORI

Allo sciopero di 24 ore odierno sono state chiamate tutte le categorie, pubbliche e private. All'agitazione ha aderito anche la federazione Orsa Scuola Università e Ricerca. La protesta è stata indetta, tra gli altri motivi, "per il rinnovo dei contratti e l'aumento di salari e pensioni; per la scuola e l'istruzione pubblica e per la sanità; per i diritti sociali; per la nazionalizzazione di imprese in difficoltà o di interesse strategico per il Paese; contro la disoccupazione di massa".

GLI ALTRI SERVIZI – A scioperare, come anticipato, non sono però solamente i lavoratori Actv, ma pressoché tutti i settori. Se da una parte sono state già rese note le variazioni di orari per i servizi su scala nazionale, dall'altra è facile immaginare come in realtà le diverse condizioni variano città per città. A Venezia e dintorni si guarda con preoccupazione all'aeroporto Marco Polo, dove la società di gestione Save ha già messo le mani avanti, avvisando tutti i viaggiatori di possibili (ma non meglio definiti) disguidi, tanto a Tessera quanto al Canova di Treviso. Trenitalia ha iniziato invece la protesta alle 21 di giovedì, per concluderla dopo 24 ore esatte. Previste modifiche ai treni a lunga percorrenza, con un programma di circolazione consultabile via web. Per i collegamenti regionali sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. Si prospettano poi disservizi vari anche nei settori amministrativi e sanitari, come già annunciato su scala nazionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei trasporti Actv oggi a Venezia, rari gli autobus e vaporetti

VeneziaToday è in caricamento