rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Tessera

Borseggiano i turisti al Marco Polo, incastrati dalle telecamere

Due scippatori stranieri sono stati arrestati e condannati per direttissima dopo aver sottratto il portafoglio ad una turista all'aeroporto di Venezia

Due stranieri di 45 e 46 anni sono stati arrestati martedì dalla polizia di frontiera dopo aver compiuto un borseggio ai danni di una turista in partenza all'aeroporto Marco Polo di Venezia. I due stranieri sono stati condannati per direttissima mercoledì: un anno di carcere per il primo e 9 mesi per il secondo.

LA VICENDA - Gli agenti, nel quadro dei servizi di prevenzione, rafforzando soprattutto i dispositivi antiborseggio avevano notato i due kosovari aggirarsi con fare sospetto nella sala arrivi, nei pressi degli uffici delle società di autonoleggio. Gli stranieri sono stati così monitorati anche con il sistema di videosorveglianza aeroportuale che ha permesso di riprenderli nel momento in cui hanno commesso un borseggio ai danni di una italo-americana che stava concludendo un contratto di noleggio di una vettura. Fatto il "colpo" gli indagati hanno tentato di allontanarsi dalla zona, ma sono stati intercettati nel parcheggio esterno. Il bottino (denaro e documenti) è stato riconsegnato alcune ore dopo alla vittima che non si era accorta del furto, rintracciandola a Bassano del Grappa (Vicenza) tramite la sorella negli Stati Uniti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borseggiano i turisti al Marco Polo, incastrati dalle telecamere

VeneziaToday è in caricamento